ACQUISTA ONLINE
 

Crema diplomatica o chantilly all’italiana

Crema diplomatica o chantilly all’italiana

Oggi ricettina semplice e gustosa :) Spesso usata per farcire e decorare le torte, la crema diplomatica o chantilly all’italiana, è un must della pasticceria! Perchè il doppio nome?
La vera crema chantilly nasce in Francia e non è altro che panna montata con zucchero a velo e aromatizzata alla vaniglia. Quella che noi comunemente chiamiamo crema chantilly, composta da crema pasticcera e panna montata, in realtà, si chiama crema diplomatica… ecco perchè il nome di chantilly all’italiana ;)
Ops… la ricetta ve l’ho già detta! :D Si tratta di crema pasticcera e panna montata :)

Ingredienti per la crema pasticcera:

  • 500 gr di latte intero
  • 100 gr di zucchero
  • 3 tuorli
  • 50 gr di farina
  • mezza bacca di vaniglia

Preparazione

(la sera prima di preparare la crema lascio in infusione la mezza bacca di vaniglia nel latte per aromatizzarlo). In un tegamino unite i tuorli d’uovo con lo zucchero e amalgamate bene con un cucchiaio di legno o una frusta elettrica. Continuando a mescolare unite anche la farina setacciata, evitando i grumi. Una volta amalgamato il tutto aggiungete poco alla volta il latte tiepido, sempre mescolando. Mettete il tegame sul fuoco moderato/basso. Raggiunta l’ ebollizione abbassate completamente la fiamma e lasciate cuocere a piacere finchè la crema non raggiunge la densità desiderata (max 5-6 minuti).

Fate raffreddare la crema con pellicola a contatto in modo che non si crei la crosticina in superficie.

Le dosi per la crema diplomatica possono essere 1/3 di panna e 2/3 di crema pasticcera (e in questo caso si monterebbero 250 gr di panna liquida) oppure stesse quantità di panna e crema pasticcera… e io, in genere, opto per questa soluzione :)

  • 500 gr di panna liquida
  • 50 gr di zucchero a velo

Montate la panna (ben fredda) con uno sbattitore elettrico e quando sarà semi-montata aggiungete lo zucchero a velo setacciato. Continuate a montare la panna finchè non avrà una consistenza piuttosto solida (non troppo, altrimenti tenderà a diventare burro).

Quando la crema sarà ben fredda potete procedere ad unire i due composti: unite poca panna alla crema in modo da ammorbidire la crema stessa e poi unite in due o più volte la panna alla crema, mescolando dal basso verso l’alto in modo che il composto resti soffice e spumoso.

La vostra crema diplomatica o chantilly all’italiana è pronta!

Vedi anche...